Slot Maschine – La Legge in Italia

decreto dignità videoslot

Decreto Dignità Slot Machine Italia

La legge finanziaria italiana per il 2019 ha aumentato la tassazione sul gioco d’azzardo . Molti prodotti di gioco d’azzardo sono influenzati in modo significativo, sia off-line che online. A partire dal 1 ° gennaio 2019, delle scommesse a distanza girato dal 22 al 24% GGR, mentre le scommesse in linea dal 18 al 20% GGR; la tassazione a distanza di bingo e giochi di abilità (” giochi di abilità “) è passata dal 20 al 25% di GGR. L’ambiguità del casinò remoto e dell’inclusione del poker in contanti può portare a controversie legali.Le scommesse virtuali, sia remote che offline, sono passate dal 20 al 22% di GGR. Le tasse sono aumentate anche per le slot machine sul terreno: videolotterie (VLT) e divertimento con premi (macchine a basso stake / low prize) (AWP). Questo è l’ultimo aumento delle tasse per le slot machine in seguito a diverse precedenti in un breve periodo di tempo.

Gioco D’Azzardo Tassazione

Questo aumento delle tasse arriva solo pochi mesi dopo la pubblicità e la sponsorizzazione del divieto totale per il gioco d’azzardo , votato la scorsa estate con il Decreto sulla dignità, vietando tutte queste iniziative, compresi i concorsi a premio e la sovrapposizione di loghi, marchi e marchi commerciali, con il preteso obiettivo di rafforzare la protezione dei consumatori e migliorare il contrasto con la dipendenza dal gioco. Ogni violazione è punita con pesanti sanzioni emesse dall’Autorità Garante delle Comunicazioni – Autorità per le Garanzie nelle Telecomunicazioni AGCOM. È stata concessa un’esenzione temporanea di un anno per gli accordi pubblicitari in corso alla data di entrata in vigore del divieto e per gli accordi di sponsorizzazione in corso, questi ultimi secondo la recente interpretazione dell’AGCOM. È interessante notare che, al fine di compensare il deficit, il decreto sulla dignità aveva già aumentato significativamente la tassazione per le VLT e le PLE fino al 2023. Tuttavia, una giustificazione economica di questo tipo non è consentita dalle leggi dell’UE.

Ma la legge finanziaria prevede anche disposizioni aggiuntive in materia di gioco d’azzardo. Uno di questi è la proroga delle attuali licenze offline per scommesse e bingo . Le attuali licenze sono scadute da anni e le offerte sono da lungo tempo attese, impedendo ai neofiti di entrare in questi mercati. Per lo stesso motivo, la Corte di giustizia europea ha sanzionato l’Italia nel 2006 per aver prorogato un numero rilevante di licenze di scommesse ippiche senza lanciare alcuna gara d’appalto. Quindi ora, da dove?

Strategia Gioco D’azzardo Italiano

Apparentemente, la strategia del governo italiano per il gioco d’azzardo non ha “seguaci” .

Ciò non significa che la pubblicità sul gioco d’azzardo e il divieto di sponsorizzazione non siano stati attentamente esaminati. Lo ha fatto, ma gli altri membri dello Stato dell’UE hanno optato piuttosto per un regolamento pubblicitario più rigido invece di un divieto totale. United Kindgom e Belgio solo per citarne alcuni.

Inoltre, l’aumento della tassazione del gioco d’azzardo sembra totalmente in contrasto con la strategia degli altri membri dello Stato di bilanciare correttamente la tassazione applicabile.

Soprattutto per quanto riguarda il gioco d’azzardo online, l’Italia è stata nominata in passato come un modello di regolamentazione e ha ispirato molti altri paesi dell’UE. Non è questo un modello da preservare piuttosto che penalizzato? Ai prossimi aggiornamenti.